Siam fatti anche noi della sostanza di cui sono fatti i sogni e nello spazio di un sonno è racchiusa la nostra breve vita.(Shakespeare/Bacone)

E' l'ambiente in cui veniamo cresciuti a determinare le nostre inclinazioni e le nostre aspirazioni.

10 agosto 2016

ALEXIS DE TOCQUEVILLE

Ma, in Italia le leggi anticorruzione sugli appalti pubblici sono (Come diceva Alexis De TOCQUEVILLE) come le ordinanze del Re durante la Rivoluzione Francese?

8 agosto 2016

SCAVO GALLERIE

Quando lo scavo delle Gallerie è condotto "a sezione piena", per ovvie questioni di sicurezza, specialmente in presenza di acqua di capillarità, è necessario sagomare il fronte a forma CONCAVA. Con una freccia pari ad almeno 1,50 m.  
Tale disposizione consente di avvicinarsi ad un "effetto arco" per lo scarico delle tensioni del "fronte". In assenza o in presenza di consolidamento del fronte con micropali e con spritz-beton.

ARTE

L'ARTE, quando è tale, non è un piacere solitario. Essa non separa da nessuno. Anzi, costruisce legami con gli altri. E' un mezzo che genera Emozioni.

SCRIVERE DI QUALITA'

La Letteratura e la Poesia, quando sono di qualità, sono, sempre, una minaccia per l'ordine costituito, in quanto la loro essenza coincide con la Libertà dell'Uomo. Libertà che entra in conflitto, sempre, con tutte le forme di governo.
Esse insegnano a pensare, a riflettere, a sognare. Cose perniciose per l'ordine costituito. Ecco perché molti  "poteri costituiti" invitano  a non leggere e censurano certe opere (Anche in questi giorni c'è un paese che ha vietato la lettura del "Don Chisciotte"; e, ... vorrebbe entrare nella UE!!!). Dette considerazioni valgono per tutti coloro che Scrivono (Anche in vernacolo).
Scrivere un romanzo o una poesia, è, dunque, una fuga dalla realtà verso un mondo migliore. Realtà, spesso, inconsciamente rifiutata.

POPOLI

I popoli, chi più chi meno, sono gli stessi dappertutto. Sono una miscela di buoni e di cattivi; di stupidi e di intelligenti; di sadici e di buoni samaritani; di altruisti e di menefreghisti
Il problema è far emergere, da essi, il bene sul male. Ciò vale, con le diverse sfaccettature, per ogni angolo della terra. Ma ogni popolo, con le sue menti migliori, interne e/o esterne al potere governativo, ha il dovere di difendere e sostenere: la propria Dignità, il proprio Orgoglio, la propria Libertà.
Italia compresa. Ma non sempre ciò accade. 

1 agosto 2016

DONNA

Era sola. Sola anche quando era fra tanta gente. Per tanti giorni, per tanti anni ha pensato e ripensato al suo essere sola. Da qualche tempo ha legato l'essere Sola alla Solitudine. E, riflettendoci bene, ha capito che la solitudine è una forma di Autonomia. Di Libertà. Libertà che porta alla fame di Conoscenza; la quale sfocia nella Lettura. Lettura che porta alla Letteratura, la cui essenza è la Libertà. 
... Ed il cerchio si chiude ...
   Sola. Certo che era Sola. E non era più una novità. E tutti i giorni pensava a quanto era sola, quando non era sola.
   La coscienza di essere sola porta alla presa d'atto del proprio livello di Libertà. 
Libertà anche di volare.

9 luglio 2016

IL RITIRO NELLA FORESTA

L'uomo (come, spesso, si verifica, anche, per tanti animali), oggi giorno, ha un vissuto quotidiano che si interfaccia con altri esseri umani, in un contesto definibile di società. Esso, per vivere, ha, sempre più, bisogno del suo simile, in qualsiasi contesto si trovi (Nell'ambito di una metropoli, di una cittadina, di un villaggio, in una casa di campagna), anche in condizioni di estrema solitudine. Nei tempi primordiali, in modo approssimativo, e via via fino ai giorni nostri, Esso si è dato delle regole, delle direttive di comportamento etico, sociale e morale da tenere nei rapporti con gli altri (Uomini ed, anche, animali). Le prime regole organiche di comportamento sociale (Codici) possono essere considerate quelle diffuse nell'antica Grecia (Anche se, ad onor del vero, esistono tracce di codici anche presso altri popoli e civiltà, antecedenti a quella Greca e Magno-Greca. In sintesi, quando l'uomo col suo comportamento "inidoneo" arrecava un "torto", un danno (Vero ... o presunto) ad un altro uomo e/o alla polis (In cui era inserito) doveva subirne le conseguenze (Pena. Espiazione). La mia mente corre all'ostracismo (Esilio, per 5 o 10 anni, inflitto dal popolo a persona sospettata di aver tramato contro la Città. Né sa qualcosa, per esempio, il "giusto" Aristide, una delle menti più colorate di Atene. Il popolo, nella parte concava di un coccio (Straco) - striscia trasversale di una tegola a coppo- durante l'ecclesia, scriveva il nome di colui che... doveva abbandonare la città) ed alla cicuta (Veleno imposto, per esempio, nel 399, al povero Socrate, "colpevole" di essere il ... fondatore della Filosofia. Uomo dalla "Mente colorata" per eccellenza, amante della libertà intellettuale e fisica, profondo conoscitore dell'allora sapere che poneva, facilmente, senza limiti)...
Forse è il momento di pensare al ritiro nella foresta.

INTERESSI PUBBLICI E PRIVATI

Quando in un contratto pubblico si cambiano le regole in corso d'opera eliminando un dovere contrattuale PRIVATO ed introducendo, in sostituzione ad esso, un onere aggiuntivo PUBBLICO si commette un reato che, in uno Stato di Diritto, dovrebbe essere perseguito, stoppato e punito. In uno Stato di Diritto, non in una Repubblica delle Banane, ove il potere, esercitato dalla peggior feccia, impera seguendo scrupolosamente il criterio della spartizione della torta. Trattando la cosa pubblica come l'orticello della propria casa.
Ma, chi è preposto alla guida della barca e, quindi, incaricato ad impedire il verificarsi delle suddette circostanze, che sia corrotto, colluso o cieco, può essere considerato, ancora, idoneo a rappresentare lo Stato in altre istituzioni? In una Repubblica delle Banane si! Ecco spiegato il meccanismo vigente che porta i soliti noti incompetenti (Anzi dannosi) dirigenti di Stato migrare da un Ente pubblico ad un altro (E, profumatamente pagati). In una struttura privata oppure nelle strutture pubbliche (Vere o presunte) di un paese veramente Democratico questi soggetti sarebbero, semplicemente, mandati a casa (A pedate), previo passaggio, eventuale, davanti ad una Corte di Giustizia.

CEMENTO ARMATO PRECOMPRESSO (CAP)



Con l'acronimo CAP, nella quotidianità, indico sia un carissimo Amico letterato, sia le strutture in cemento armato precompresso. Strutture prefabbricate pensate, progettate, realizzate e perfezionate da un noto Ingegnere Francese, al quale siamo tutti riconoscenti per il suo lampo di genio. Tutti o quasi (O quasi, come vedremo). Esse rappresentano l'elite nel campo strutturale in calcestruzzo. E, trattandosi di optimum non tutti sono capaci di capire e riconoscere la loro singolarità e la loro importanza. E' come dire che non tutti sanno riconoscere lo style e l'eleganza di una donna eccezionale rispetto ad una donna normale. La precompressione può essere con tecnologia "scorrevole" o con tecnologia "aderente". A seconda della circostanza della condizione di vincolo dell'acciaio armonico (Quello con elevata capacità di resistenza) nei confronti del calcestruzzo (cls) al momento dell'applicazione dello sforzo di trazione. Nel primo caso (scorrevole) la tesatura dell'acciaio armonico è fatta dopo il getto e la maturazione del calcestruzzo. Nel secondo caso (aderente) la tesatura è fatta prima del getto del calcestruzzo, che va, immediatamente, ad avvolgere, intimamente, gli elementi tesi (E successivamente interagenti). In entrambi i casi il cls è progettato, dosato, posato, lavorato a perfetta regola d'arte (In laboratorio), al fine di garantire l'integrità e la perfetta futura funzionalità dell'opera (In questo caso parlo di travi da ponte).
Una delle zone più delicate e bisognose delle maggiori cure progettuali, come dovrebbe essere ben noto a tutti gli addetti ai lavori, è quella di estremità delle travi. Là dove la trave c.a.p. è appoggiata. Ossia, in quella zona ove si "effettua", si "studia", si "dimensiona" l'ancoraggio delle barre armoniche (Trefoli, Trecce,  Fili). In queste zone il Progettista riversa il massimo sforzo per armonizzare ed indirizzare, adeguatamente, il flusso dello Stato Tensionale Spaziale. Come ben noto a tutti gli addetti ai lavori, anche a quelli di mezza tacca (Un po meno ai babbei), una volta realizzate le travi in cap non devono subire colpi bruschi e non devono essere, in alcun modo, perturbate da azioni distruttive. Specialmente in prossimità degli appoggi.
Se mi capita di vedere che delle travi cap, a trefoli aderenti, non solo subiscono "malversazioni tecniche e strutturali", ma anche perturbazioni dinamiche (Con martelli demolitori) proprio nella zona degli appoggi, allora resto muto, indignato, sconcertato, ..., incavolato.
E penso a quante braccia rubate all'agricoltura (BRA) si vedono a capo delle strutture pubbliche. Senza nulla togliere alle tante persone per bene che in quel campo civilmente e con intelligenza svolgono la loro encomiabile attività.

2 giugno 2016

INDIGNAZIONE

-Se la lucidità di spirito ha come presupposto la tendenza ad indignarti ogni qualvolta ti scontri con un'ingiustizia individuale o collettiva;
-Se hai il convincimento che è la società in cui vivi che non è equa, giusta, democratica;
-Se sei convinto, nel profondo della tua anima, che il mondo così com'è non funziona bene;
   allora, tranquillo, quando hai l'opportunità, sfoga pure, con chiunque ti stia intorno (Anche in rete), la tua Indignazione, anche se sarai costretto ad ascoltare dei saggi (Spiriti vuoti, gonfi di aria, imbottiti di parole) che ti vorranno dire perché le cose non vanno bene. 
A te indignato ex-post  (Ora per allora) io ti  regalo in Silenzio la mia Stima.

ANDARE LONTANO

L'Audacia del tuo Spirito e la Follia del tuo Corpo sono le cose che ti fanno Volare molto in alto. Che ti fanno andare lontano. Molto lontano.

MITO

Nella vita spesso siamo portati a credere, o crearci, dei miti. Oasi in cui credere. Ma, un mito per essere tale deve esserlo non solo per te, ma anche per altri. Indipendentemente dal presupposto della verità. Esso, nel mito, non è essenziale.
Così come nell'amore passionale.

28 maggio 2016

EULERO

Il recente episodio che ha visto, in USA, protagonista involontario un professore universitario Italiano costretto a scendere da un aereo perché sospettato di terrorismo per il fatto di operare con equazioni differenziali, mi ha portato a scrivere note matematiche su p, ecc. Ora voglio parlare di un altro numero particolarmente importante in matematica. Si tratta di " e = 2,718281828... "   
I decimali  si presentano senza alcuna regolarità. 
Il suo valore è legato alla seguente Identità di Eulero: 
                                                     eiπ  =  -1
Il nome del simbolo trae scaturigine da EULERO (Matematico svizzero, morto a S. Pietroburgo, ove è sopravvissuto all'incendio (1771) di quella bella città).  

EPITAFFIO DI VAN CEULEN

Ho parlato e parlerò, appena possibile, di  π  (Pi Greco), il famoso legante nel rapporto amoroso fra la Circonferenza ed il  Diametro (π = C/D) di un cerchio. Molti matematici hanno dedicato anni della loro vita al calcolo dei decimali di π.  Tra loro Ludolph Van CEULEN che ne ha scoperti ben 35. Ed era tanto felice della suddetta scoperta che se li fece incidere sulla tomba, come epitaffio. Immaginate di vedere quella tomba con questa scritta: 
 π = 3, 1415926535 8979323846 2643383279 5028841971 

PI GRECO π

π (Pi Greco) è un numero. Speciale, ma è sempre un numero. I più grandi matematici di sempre si sono cimentati nello studio dei suoi decimali ed al modo per calcolarli.   
Quasi tutti sanno che π ci serve per il calcolo della Circonferenza (C = 2πr = πD. E' il legante fra la Circonferenza ed il suo Diametro) e dell'Area (A = π D2/4) del cerchio.
Non altrettanti sanno che per il suo calcolo esatto ci sono varie formule, aventi una tendenza alla convergenza più o meno veloce:
1)- EULERO:  π/ 6 = 1 + 1/4 + 1/9 + 1/16 + ...  =  S 1/n2
Un sesto del quadrato di  π (pi greco) è pari alla somma dell'inverso dei quadrati dei vari numeri interi.
1/BIS)- EULERO:  π / 4 = 3/4 x 5/4 x 7/8 x 11/12 x 13/12 x 17/16 x 19/20 x 23/24 x 29/28 x 31/32  ...  
E' la formula del prodotto di Eulero.
2)- Francais  VIETE:  π = 2 x 2/V2  x 2/V2+ ...    
E' la prima formula infinita. Si basa sul prodotto di 2 con il rapporto di 2 e la radice di 2 e ... così via.
3)- John WALLIS π / 2 = 2x2x4x4x6x6x .../ 3x3x5x5x7x7x...
La metà di π è pari al rapporto fra i numeri interi pari moltiplicati per se stessi ed i numeri dispari moltiplicati per se stessi.  E' detta formula balbuziente per il suo modo di ...parlare.
4)-  Willialm BROUNCKER π / 4 = 1 + 1/2+32/2+52...
Un quarto di π è pari ad 1 sommato al rapporto fra uno su due +   E' detta formula del nano per la necessità di abbassarsi quando la si riporta sulla lavagna.
5)-  Gottfried LEIBNIZ π / 8 = 1/1x3 + 1/5x7+ 1/9x11 + ...
Un ottavo di π è pari alla somma dei rapporti fra uno ed il prodotto progressivo dei numeri dispari vicini.
6)-  LEIBNIZ π / 4 = 1/1 - 1/3 + 1/5 - 1/7 + 1/9 -  ...
Un quarto di π è pari a ...
7)-  NILAKANTA π - 3 = 1/1x2x3 - 1/2x3x5 + 1/3x4x7 - 1/4x5x9 +  ...

La storia dei decimali di π:
- 14 : Noti già al tempo di Samarcanda.
- 16 : Calcolati da NEWTON (Disse: "Non avendo altro da fare, ho calcolato 16 decimali di  π ").
- 35 : Scoperti da Ludolph Van CEULEN (Epitaffio sulla sua tomba).
- 100 : Scoperti da John MACHIN.
- 127 : Scoperti successivamente.
- 140 : Scoperti successivamente.
- 200 : Scoperti ssolo nel 1844.
- 440 : Scoperti da William Rutherford.
- 707 : Scoperti  da William SHANKS, che ha dedicato 20 anni della sua vita per il calcolo di questi decimali.
- Nel 1947 il matematico inglese ha scoperto che il decimale 528 era errato. Da lì la necessità di rettificare i calcoli successivi. 
- 1.000: Noti nel 1949.
Da qui in poi il calcolo è stato svolto dalle macchine 
- 10.000: Noti nel 1958.
- 100.000: Noti nel 1961.
- 1.000.000: Noti nel 1973.
- 10.000.000: Noti nel 1983.
- 100.000.000: Noti nel 1987.
- 1.000.000.000: Noti nel 1989.
   Spero di aver incuriosito (Non annoiato) qualcuno sull'argomento.

23 maggio 2016

ALESSANDRIA E SIRACUSA

Sono due città con un passato di elevata cultura.
Entrambe si affacciano sul Mediterraneo. Hanno entrambe due porti (Piccolo e grande) posti l'uno di spalle all'altro.
Alessandria ha cullato Ipazia, Epifanio, Diofanto, ...
Siracusa (Detta Ortigia (Isola delle quaglie (Perché nel VII sec a.c. era un'isola con tante quaglie)) dai Greci di Corinto) ha cullato Archimede, ..., e custodisce l'Orecchio di Dioniso ed il Teatro Greco. Il più bello del mondo.

EPITAFFIO PER ARCHIMEDE

Sulla sua tomba, in Siracusa, in Trinacria (Terra a tre punte, con al centro una città (Enna) dalla quale si dipartono tre direttrici montuose, che formano tre versanti, che si affacciano su tre diversi mari) sono stati incisi un cilindro ed una sfera inscritta.
Lui ha scoperto le relazioni che legano volume e superficie dei suddetti corpi solidi.
1) Il volume della sfera è uguale a 2/3 del volume del cilindro tangente.
2) L'area della sfera è uguale a 2/3 dell'area del cilindro tangente. 
3) L'area della sfera è uguale a 4 volte l'area del suo cerchio massimo.